Comune di Cetara>>notizie

Notiziario

AVVISO
Data pubblicazione : 11-09-2019

Fondo Nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione. Concorso per la concessione dei contributi integrativi ai canoni di locazione per l'anno 2019

In esecuzione della determina del Responsabile dell’Area Servizi Finanziari n.28 dell’ 11.09.2019   - Gen 364. - Albo n. 637- e’ indetto un bando di concorso per la concessione dei contributi integrativi ai canoni di locazione per l'anno 2019 in favore dei cittadini residenti che siano titolari di contratti ad uso abitativo, regolarmente registrati, di immobili ubicati sul territorio comunale e che non siano di edilizia residenziale pubblica.

 

1) RISORSE

 

Le risorse per la concessione dei contributi assegnate al Comune di Cetara dalla Giunta Regionale, saranno successivamente determinate mediante perfezionamento del Decreto Ministeriale di riparto e trasferimento delle risorse del Fondo Nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione alle Regioni.

Le risorse disponibili saranno destinate per il 70%, ai concorrenti in possesso del requisito di cui al punto 2), lett. c), Fascia “A”, e per il restante 30%, ai concorrenti in possesso del requisito di cui al punto 2), lett. c), Fascia “B”.

 

2) REQUISITI e CONDIZIONI

 

Per beneficiare del contributo devono ricorrere le seguenti condizioni, pena la non ammissione al concorso:

a) avere, con riferimento all’anno 2019, unitamente al proprio nucleo familiare, i requisiti previsti dall'art. 2, lettere a, b, c, d, e ed f, della legge Regione Campania 2 luglio 1997, n.18, per l'accesso all'edilizia residenziale pubblica (in caso di trasferimento in altro Comune, il requisito della residenza va posseduto con riferimento al periodo coperto dal contributo);

b) essere titolare per l’anno 2019, di un contratto di locazione per uso abitativo, regolarmente registrato, relativo ad un immobile non di edilizia residenziale pubblica.

c) avere valore ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), valore ISE (Indicatore della Situazione Economica) e incidenza del canone annuo, al netto degli oneri accessori, sul valore ISE, calcolati ai sensi del D. Lgs. n. 109/98 e successive modificazioni ed integrazioni, rientranti entro i valori di seguito indicati:

Fascia "A" (a cui è destinata la somma pari al 70% delle risorse disponibili): Valore ISE, per l'anno 2018, non superiore all'importo (di € .13.338,26) corrispondente a due pensioni minime I.N.P.S., rispetto al quale l'incidenza del canone, al netto degli oneri accessori, sul valore ISE risulta non inferiore al 14%.

Fascia "B" (a cui è destinata la somma pari al 30% delle risorse disponibili): Valore ISE, per l’anno 2018 non superiore all'importo di € 18.000,00 rispetto al quale l'incidenza del canone, al netto degli oneri accessori, sul valore ISE risulta non inferiore al 24%.

d) Non aver beneficiato di contributi da parte di altri Enti per la stessa finalità, ad eccezione dei finanziamenti previsti dal bando regionale per le misure anticrisi di cui al DD n. 189 del 22.05.2009 pubblicato sul BURC n. 35 dell’8.6.2009. In tal caso il totale delle agevolazioni non potrà, comunque, superare l’importo del canone annuo;

e) Ai sensi dell'art. 41 del D. Lgs. 286/1998 sono ammissibili a contributo gli stranieri se: - titolari della carta di soggiorno o di permesso di soggiorno almeno biennale  ed esercitanti una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo (artt. 5, 9 e 40 del D.Lgs. n. 289/1998 così come modificati dalla legge n. 189/2002 e s.m.i. – residenti da almeno dieci anni nel territorio nazionale ovvero da almeno cinque anni nella Regione Campania (legge n. 133/2008);

f) In caso di decesso, il contributo sarà assegnato al soggetto che succede nel rapporto di locazione ai sensi dell'art. 6 della Legge n. 392/1978;

g) L’erogazione del contributo a soggetti che dichiarano “ISE zero” è possibile soltanto in presenza di autocertificazione, debitamente sottoscritta dal soggetto richiedente, circa la fonte di sostentamento della famiglia.

 

3) CALCOLO DEL CONTRIBUTO

 

A) Il contributo teorico è calcolato sulla base dell'incidenza del canone annuo, al netto degli oneri accessori, sul valore ISE calcolato ai sensi del D.Lgs. 109/98 e successive modificazioni ed integrazioni:

fascia “A”: il contributo è tale da ridurre l'incidenza al 14% per un importo massimo arrotondato di € 2.000,00;

fascia “B”: il contributo è tale da ridurre l'incidenza al 24% per un importo massimo arrotondato di € 1.800,00.

B) Il contributo teorico è poi rapportato al periodo di effettiva validità del contratto calcolato in mesi interi ed in ogni caso non può superare l'importo del canone annuo corrisposto.

C) La G.M. con atto n. 136 del 10.09.2010, al fine di soddisfare un maggior numero di beneficiari collocati utilmente in graduatoria, ha determinato l’applicazione di percentuali diverse dal 100% del contributo spettante nella seguente misura:

- non meno del 75%  del contributo concedibile a favore dei soggetti inizialmente unici beneficiari;

- non oltre il  25%  ai soggetti utilmente collocati in graduatoria che non avrebbero avuto diritto al contributo se fossero state erogate percentuali di contributo pari al 100% dell’importo ammesso e fino ad esaurimento delle somme assegnate dalla Regione;

 

4) FORMAZIONE GRADUATORIE, PRIORITÀ E RISERVE

 

La selezione dei beneficiari avverrà mediante la formulazione di una graduatoria in funzione di un coefficiente derivante dal rapporto tra canone, al netto degli oneri accessori, e valore ISEE relativo all'anno 2018.  A parità di punteggio, sarà data priorità ai concorrenti in base alle seguenti condizioni e secondo l'ordine di elencazione delle stesse:

a. soggetti nei confronti dei quali risulti emesso provvedimento di rilascio dell'abitazione e che abbiano proceduto a stipulare un nuovo contratto di locazione ad uso abitativo con le modalità previste dalla legge 9 dicembre 1998, n.431.

b. nuclei familiari senza fonte di reddito;

c. ultrasessantacinquenni;

d. famiglie monoparentali;

e. presenza di uno o più componenti disabili;

f. numero dei componenti il nucleo familiare;

 

Permanendo la parità, si procederà a sorteggio.

All'esame delle istanze ed alla predisposizione della graduatoria provvederà una apposita commissione tecnica.

 

5) MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

 

Le domande di partecipazione degli aspiranti beneficiari devono essere presentate in forma di dichiarazione sostitutiva resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000, utilizzando esclusivamente l’apposito modulo predisposto dal Comune scaricabile in fondo a questa pagina. Devono essere debitamente compilate e sottoscritte, allegando la fotocopia fronte retro di un documento di riconoscimento valido del richiedente.

 

Devono poi essere spedite a mezzo di raccomandata AR o presentate direttamente al protocollo del Comune, insieme alla documentazione di cui al successivo punto 6), entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 31.10.2019, pena l'esclusione.

 

 

6) DOCUMENTAZIONE

 

Alla domanda di partecipazione dovrà essere allegata, a pena di esclusione, la seguente documentazione:

 

a)  Fotocopia di un documento di riconoscimento, in corso di validità, del soggetto richiedente;

 

b) dichiarazione sostitutiva unica, resa e sottoscritta dal concorrente, ai sensi del decreto legislativo 31 marzo 1998, n.109 e successive modifiche ed integrazioni, debitamente compilata in ogni sua parte, per la verifica della situazione economica e patrimoniale del nucleo familiare;

 

inoltre è indispensabile allegare:

 

• dichiarazione resa dal concorrente, ai sensi del D.P.R. 445/2000, per il possesso, unitamente al proprio nucleo familiare, dei requisiti previsti dall'art. 2 , lettere a, b, c, d, e ed f della legge regionale 2 luglio 1997, n.18;

• copia del contratto di locazione regolarmente registrato;

• copia della ricevuta di versamento della tassa di registrazione per l’anno 2019 - mod F23;

• dichiarazione ISE con riferimento ai redditi anno 2018;

• dichiarazione ISEE con riferimento ai redditi anno 2018;

• i richiedenti che dichiarano “ISE zero” devono allegare autocertificazione, debitamente sottoscritta, circa la fonte di sostentamento della famiglia;

• i richiedenti che intendono ottenere la priorità di cui al punto 4), lettera a), del presente bando, devono presentare copia del provvedimento di sfratto/rilascio e dichiarazione, ai sensi del D.P.R. 445/2000, che a seguito dello sfratto è stato stipulato un nuovo contratto di locazione ad uso abitativo, con le modalità stabilite dalla legge 431/98;

• i richiedenti che intendono ottenere la priorità di cui al punto 4), lettera e), del presente bando, devono produrre documentazione attestante lo stato di invalidità superiore al 66% di uno o più componenti il nucleo familiare;

• i richiedenti stranieri devono produrre copia della carta di soggiorno o permesso di soggiorno almeno biennale ed esercitanti una regolare attività di lavoro subordinato o autonomo (artt. 4, 9 e 40 del D.Lgs. n. 289/1998, così come modificati dalla legge n.189/2002 e s.m.i.);

• i richiedenti stranieri devono essere residenti da almeno dieci anni nel territorio nazionale ovvero da almeno cinque anni nella Regione Campania (L.133/2008);

• copia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

 

L’Amministrazione Comunale attiverà le procedure più idonee per garantire l’attuazione degli adempimenti in materia di controlli e sanzioni previsti dal D.P.R. 445/2000, dal D.Lgs. n.109/98 e successive modificazioni come da D.Lgs. n. 196/2003. L'attuazione dei controlli circa la veridicità dei dati forniti dai beneficiari potrà essere effettuata, oltre che con l'invio alla Guardia di Finanza, anche avvalendosi dei sistemi informativi/telematici con collegamento alle banche dati dell’Agenzia delle Entrate e di altri Enti della Pubblica Amministrazione.

 

In caso di accertamento di false dichiarazioni sarà disposta la decadenza dal beneficio e la denuncia d’ufficio all’Autorità Giudiziaria.

 

Responsabile del procedimento: Pietro Pappalardo.

 

Scarica il modello di domanda

 

Cetara, 11.09.2019

 

Il Responsabile Area Economica Finanziaria

Pietro Pappalardo

 

indietro

Accessibilità



questo sito è conforme alla legge 4/2004

PER L'IMPRESA

Protezione Civile

Biblioteca Comunale

link alle pagine della biblioteca

Raccolta differenziata

link ai dati raccolta rifiuti

Comuni Ricicloni

Statistiche Raccolta Differenziata Comuni Ricicloni Campania

Comuni Virtuosi

logo club comuni virtuosi

Piccola Grande Italia

vai al sito piccola grande italia

Legambiente

banner Legambiente

Albo Pretorio online

 

albo pretorio online

 

Elezioni europee 2019

elezioni europee 2019

Comune di Cetara, Corso Umberto I, 47 - 84010 Cetara (Sa), Tel. 089262911, Fax 089 262912 | info.cetara@asmepec.it | p. iva 00575760657

Privacy | Cookie policy | Note Legali

 

XHTML 1.0 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.358 secondi
Powered by Asmenet Campania